29/05/2019

Primo "Salotto musicale BiblioWeb Ivan Graziani" all'IIS Alessandrini-Marino Teramo




Mercoledì; 29 maggio 2019, alle ore 11:00, presso l'Auditorium dell'I.I.S. "Alessandrini-Marino" di Teramo si è svolto l'evento "1° Salotto musicale BiblioWeb Ivan Graziani".

Sono intervenuti Stefania Nardini - Dirigente Scolastica dell'Istituto, Maria Cristina Marroni - Vicesindaco del Comune di Teramo, Lanfranco Cardinale - Consigliere delegato del Presidente della Provincia di Teramo, Luigi Ponziani - Assessore alla Cultura del Comune di Teramo, Filippo Lucci - Presidente nazionale Corecom, Piero Chiarini e Sandro Melarangelo - Presidente e Direttore Artistico dell'Associazione Culturale "Teramo Nostra", Lino Befacchia - Presidente dell'Istituto Musicale "Braga" di Teramo e Anna Bischi Graziani - moglie del cantautore.

All'evento hanno partecipato tutti gli studenti dell'Istituto che nel corrente anno scolastico sono risultati vincitori di premi, concorsi e competizioni sportive. In particolare gli studenti della classe 1D dell’Istituto Tecnico Tecnologico “Alessandrini” (classe vincitrice del Concorso “Go Green Red Blue” relativo alla realizzazione della rotatoria dell’Università) e l’allievo Singh Gurwinder della classe 3A dell'Istituto Professionale "Marino" (vincitore del Concorso regionale letterario "Simposium" e che si è aggiudicato anche il Premio letterario "Publio Virgilio Marone") hanno consegnato alla Dirigente Scolastica una quadro ricordo relativo alla loro vittoria.

Nel corso della manifestazione si sono esibiti gli studenti del gruppo musicale dell'Istituto Barcaroli Edoardo, Ciammaricone Denis, Di Saverio Gianpaolo, Gamba Tiziano Roman Luigi e Simeoni Federico, coordinati dai proff. Alfredo Centinaro e Irene Francioni, e Italo Ferrante con Davide De Bei e Francesco Gianfranco Prezioso (due dei componenti della Cover Band di Ivan Graziani). Gli studenti hanno proposto le canzoni "Il chitarrista", "Pigro" e "Fuoco sulla collina" mentre Italo Ferrante "Lugano addio", “Firenze”, "Gran Sasso", "Maledette malelingue" e "Limiti"; per le loro performance, sia gli studenti che Italo Ferrante e la sua Band, hanno ricevuto i complimenti delle autorità presenti. Inizialmente ha preso la parola Stefania Nardini, che ha salutato i presenti, sottolineando che l'Istituto ha inteso dare un riconoscimento al grande cantautore Ivan Graziani, intitolandogli la Biblioteca digitale, per come ha rappresentato Teramo anche oltre i confini nazionali.

Ha ricordato che la Biblioteca è stata inaugurata il 26 gennaio scorso e che essa rappresenta un'espansione della cultura in quanto gli utenti possono usufruirne anche on line, consultando libri, quotidiani, riviste, musica, video ed altri contenuti e poi ha dato lettura delle motivazioni dell'intitolazione.

Successivamente è intervenuto Lanfranco Cardinale che ha portato i saluti del Presidente della Provincia Diego Di Bonaventura e dell'intero Consiglio provinciale e si è congratulato con la Dirigente Scolastica per la bellissima iniziativa e per le intense attività portate avanti dall'Istituto che vede protagonisti gli studenti. Si è, poi, soffermato sull'importanza della biblioteca come punto di riferimento per "l’universalità della cultura", strumento utile sia per portare a termine il percorso formativo che per raccogliere le sfide del futuro. Infine si è dichiarato onorato della presenza della Sig.ra Anna Bischi Graziani per tutto ciò che il marito ha fatto nel mondo della cultura e della musica e per il grande prestigio che ha dato al territorio.

Filippo Lucci ha sottolineato l'importanza di voler essere presente all'evento per testimoniare il valore di un uomo di cultura come Ivan Graziani. Ha, poi, precisato che la cultura non significa solo leggere un libro o studiare, ma viaggiare, conoscere le persone, scrivere. Ha fatto presente che la biblioteca intitolata ad Ivan può diventare una stanza chiusa e poco frequentata oppure un luogo di incontro, crescita, lavoro, aggregazione, formazione ed esperienza e che ciò dipende dalle istituzioni e dai docenti che hanno il compito di creare le occasioni giuste. Ha descritto Ivan Graziani come un grande comunicatore che è riuscito nell'obiettivo di far riflettere le persone per cui, intitolare una biblioteca a lui, significa non solo riconoscere questo grande merito, ma anche ricordare il personaggio teramano che si è distinto e che ancora oggi ci delizia con la sua musica. Inoltre ha sottolineato che si sta girando un film sulla vita del cantautore e che ciò contribuirà anche a promuovere il territorio. Si è anche soffermato con commozione sull'ultima edizione del Premio "Pigro", ricordando che la performance del compianto Fabrizio Frizzi emozionò tutta la Città. Maria Cristina Marroni si è complimentata con la Dirigente Scolastica per aver ideato un'iniziativa che dovrà avere anche un futuro. Ha rivolto i suoi saluti a tutti i presenti ed, in particolare, alla Sig.ra Anna Bischi Graziani, ricordando che con lei ha preso un preciso impegno, cioè quello di far riprendere in mano l'organizzazione del Premio "Pigro" al Comune di Teramo al fine di renderlo sempre più un evento caratterizzante della Città e una celebrazione di un personaggio che ha dato vita a Teramo anche al di fuori della Città stessa. Poi ha dato la notizia che molti aspettavano da tempo: finalmente entro un anno sarà realizzato il monumento a Ivan Graziani.

Luigi Ponziani ha incentrato il suo intervento sull'importanza di parlare della biblioteca come presidio culturale che non deve diventare un luogo chiuso e polveroso, ma il luogo che, tramite i contenuti offerti, consenta a tutti di cogliere quelle esigenze che vogliono soddisfare. Ha sottolineato che le biblioteche possono e devono utilizzare, oltre ai libri cartacei, anche i sussidi multimediali e tutto ciò ha senso solo se le conoscenze non sono fini a se stesse, ma se servono a dare consistenza alla consapevolezza critica senza cui non si è in grado di affrontare la contemporaneità così ricca di informazioni talvolta anche ambigue e contraddittorie. Infine ha affermato che l'intitolazione di una biblioteca ad una personalità della cultura musicale come Ivan Graziani rappresenta un elemento di arricchimento per i teramani; però, nel contempo, occorre onorare le persone non soltanto perché sono nate a Teramo, ma perché (come ha fatto Ivan) hanno comunicato a noi un sentimento, uno stato d'animo, un'esigenza di arricchimento individuale e collettivo e che sono vive ancora oggi a distanza di tanti anni.

Piero Chiarini, dopo aver ringraziato la Dirigente Scolastica per l'invito, ha sottolineato come la Città di Teramo si senta sempre un po' sminuita, ma se si analizza l'ultimo secolo in essa si sono affermati personaggi illustri quali Pasquale De Antonis (il più grande fotografo), Gianni Di Venanzo (il più grande fotografo cinematografico), Ivan Graziani, Marco Pannella e altri, i quali sono stati personaggi che hanno trasmesso un messaggio culturale internazionale e costituiscono un patrimonio immenso che la Città possiede e che deve seguitare a valorizzare come l'Istituto "Alessandrini-Marino" ha fatto intitolando la sua biblioteca a Ivan Graziani, e ciò costituisce motivo di orgoglio per i teramani. Infine ha ringraziato la moglie del cantautore che sta portando avanti il nome di Ivan Graziani e gli studenti che hanno interpretato alcuni brani di Ivan perché hanno ben recepito il messaggio che lui ci ha lasciato, un patrimonio immenso per la Città.

Lino Befacchia, nel suo intervento, ha ricordato la sua adolescenza quando nel 1955 conobbe Ivan che frequentava la stessa scuola media ma in una classe diversa e si è detto rammaricato per aver perso l'opportunità di rivederlo nel 1993 in occasione di una cena organizzata da amici comuni a cui non potette partecipare.

Anna Bischi Graziani, dopo aver ringraziato la Dirigente Scolastica e l'Istituto per aver intitolato la biblioteca digitale a Ivan Graziani, ha proposto di attuare nelle scuole il Progetto "La scoperta del cantautore", partendo proprio dall'Istituto "Alessandrini-Marino". Esso consiste nel portare ogni anno in una scuola un cantautore (Ivan Graziani, Lucio Battisti, Fabrizio De André, Francesco De Gregori e altri) e di affidare ad un giornalista famoso il compito di presentare il cantautore, leggere i testi delle sue canzoni, fare ascoltare la sua musica e compararla con quella di altri cantautori. Agli studenti verrà assegnato un tema musicale ed una base su cui occorrerà elaborare il testo, ma con parole diverse da quelle utilizzate dal cantautore e che abbiano un senso compiuto. Una giuria decreterà il vincitore che avrà come premio l'opportunità di andare a Sanremo, dove un teatro è intitolato a Ivan Graziani e dove nel mese di febbraio di ogni anno si svolge la finale del Premio "Pigro". A conclusione del suo intervento la Dirigente Scolastica le ha consegnato una targa ricordo.

L'evento è stata anche l'occasione per analizzare gli aspetti salienti della carriera musicale ed artistica del compianto cantautore teramano che, oltre per la discografia, è noto per le sue opere grafiche e pittoriche, le quali sono attualmente esposte presso il Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna.

La manifestazione si è conclusa con la visita della Sig.ra Anna Bischi Graziani alla Biblioteca digitale BiblioWeb dell'Istituto intitolata al compianto Ivan.

L'organizzazione dell'evento è stata curata dal prof. Angelo Di Carlo in collaborazione con il prof. Flavio Bartolini e Corrado Pelizzi Narcisi - componente dello staff del Premio "Pigro".

Galleria fotografica

  • IIS Alessandrini-Marino   © 2019    Via S.Marino,12   64100 Teramo   DS Stefania Nardini
  • Telefono: 0861/411762      CM TEIS00900D