05/05/2016

Incontro conclusivo del progetto di Educazione alla Legalità "Dialoghi sulla Costituzione" con il magistrato Sergio Umbriano.

Tema dell'incontro "Un nuovo articolo della Costituzione della Repubblica Italiana proposto dalle classi".




Le classi dell'Istituto Superiore "Alessandrini-Marino-Forti" di Teramo in occasione dell'ultimo incontro del progetto di Educazione alla Legalità "Dialoghi sulla Costituzione", portato avanti dall'Istituto in collaborazione con l'Associazione Nazionale Magistrati (ANM), si sono cimentate nell'elaborazione di proposte per un nuovo articolo della Costituzione. Le proposte di nuovi articoli formulate dai gruppi classe sono state illustrate durante la mattinata del 5 maggio 2016, dalle ore 9:30 alle ore 12:30, presso l'Auditorium dell'ITT"Alessandrini", alla presenza del magistrato dott. Sergio Umbriano, del Tribunale di Teramo, rappresentante dell'ANM. L'incontro è stato introdotto dal Dirigente Scolastico dell'I.I.S. "Alessandrini-Marino-Forti" prof.ssa Stefania Nardini ed ha visto la partecipazione attenta delle classi: IV A Chimica, IV A Informatica, IV B Informatica, III A Elettrotecnica, II A Chimica e II B Elettrotecnica dell'ITT"Alessandrini" e II D Odontotecnica e IV D Odontotecnica dell'IPSIA "Marino", accompagnate dai loro docenti. Aprendo i lavori, la prof.ssa Nardini ha ringraziato sentitamente l'ANM nella persona del dott. Sergio Umbriano ed anche del coordinatore del progetto dott. Domenico Canosa, per aver reso possibile questo importante itinerario di approfondimento intorno alla Costituzione della Repubblica Italiana ed ai valori che essa prospetta alle nuove generazioni. Quanto mai interessante è stata la serie di nuovi articoli per la Costituzione proposti dalle classi attraverso avvincenti presentazioni ricche di testi, immagini e grafici. Tra i temi più sviluppati vi è stato quello della tutela dell'ambiente, considerato come bene giuridico unitario di valore primario ed assoluto, bisognoso di conservazione in tutti i suoi aspetti: naturali, culturali, di vita e di lavoro dei cittadini, dato che la tutela dell'ambiente nel suo complesso contribuisce alla conservazione degli equilibri ecologici ed al benessere psicofisico dei cittadini. Tra le proposte che avevano come oggetto la tutela dell'ambiente una ha riguardato in modo specifico l'acqua, intesa come patrimonio di tutti e diritto umano, universale e fondamentale, che la Repubblica deve tutelare come bene comune, attuando tutti gli sforzi necessari per garantire l'accesso ad essa a tutti senza distinzione. Un'altra proposta, venuta dalla classe III A Elettrotecnica, ha riguardato il "diritto alla felicità", formulata prendendo spunto dai principi rivendicati dalla Dichiarazione di Indipendenza americana del 4 luglio 1776 e dalle riflessioni sul tema sviluppate da varie scuole di pensiero. Un'altra proposta ha riguardato il diritto all'istruzione ed allo studio gratuiti, prendendo spunto dalle realtà di altri paesi europei. Ulteriori articoli elaborati hanno riguardato la proporzionalità delle imposte regressive e i limiti all'autonomia finanziaria e quindi all'indebitamento degli enti locali (art.119). Numerose sono state anche le domande formulate al magistrato da parte degli studenti, gli argomenti hanno spaziato dai problemi ambientali della "Terra dei fuochi" all'abusivismo edilizio, dal diritto alla salute ai tempi di prescrizione dei reati, dal voto di scambio alla riforma costituzionale recentemente approvata, dai fenomeni corruttivi alle misure per fronteggiare il terrorismo internazionale. Il grande successo dell'incontro e di tutto il progetto di Educazione alla Legalità "Dialoghi sulla Costituzione", portato avanti con il contributo di diversi magistrati, evidenzia il notevole interesse degli studenti verso i temi della legalità, della cittadinanza responsabile e del bene comune ed il loro desiderio di fornire contributi personali all'edificazione di una società più giusta e coesa.

Galleria fotografica

  • IIS Alessandrini-Marino   © 2019    Via S.Marino,12   64100 Teramo   DS Stefania Nardini
  • Telefono: 0861/411762    Email: teis00900d@istruzione.it    Pec: teis00900d@pec.istruzione.it    CM TEIS00900D